(25/05/1957 Vespasiano, Brasile) Colpisco di qui, con la parte bassa dell'esterno collo del piede sinistro. É una cosa istintiva, che ho sempre fatto sin da ragazzino, quando calciavo a piedi nudi. Nessuna preparazione. Mi viene così e basta. Éder Aleixo de Assis,...
Dal punto di vista metafisico, la nascita e la morte sono fatti esclusivamente individuali, e tra l'uno e l'altro si estende un periodo di tempo indeterminato chiamato "vita" e nel quale, come disse Erich Fromm: "Un essere umano si...
Il mio sogno? Raggiungere una finale ed esserne il giocatore decisivo. Spesso, ad un atleta, non è sufficiente un'intera carriera per fare in modo che il proprio nome venga stampato sugli almanacchi o celebrato dalle generazioni future, ottenendo quella che gli antichi...
(26/07/1931 Itabirito, Brasile - 21/04/2006 Belo Horizonte, Brasile) Il calcio, senza spettacolo, non è il calcio. (Telê Santana) Per i tifosi brasiliani le sconfitte inaspettate ai mondiali del 1950 contro l’Uruguay e del 1982 contro l’Italia sono ricordate ancora oggi come tragedie...
(23/05/1892 Bilbao, Spagna - 1/05/1922 Bilbao, Spagna) Si dice che tra il bianco e il nero risieda tutta una gamma di grigi. Senza dubbio l'impatto visivo prodotto dalla combinazione di entrambi i colori affiancati è impareggiabile. Situati ai lati opposti...
(13/03/1967 Medellín, Colombia - 02/07/1994 Medellín, Colombia) La morte nel calcio Per il calcio si gioisce e si piange, si esulta e si soffre, si ride e si scherza: un gol, una parata, un qualsiasi gesto atletico del nostro campione preferito...
È portentoso così nel colpire, come nel fallire il bersaglio.” (“Nacka” Skoglund su Hasse Jeppson, 1951) La conoscenza di Hasse Jeppson era stata decisamente indigesta per l’Italia. Era avvenuta il 25 giugno 1950 alla partita inaugurale del mondiale a San...
In ogni edizione della Coppa del Mondo, giornalisti ed esperti di ogni parte del globo preannunciano che "Questo sarà l'anno delle squadre africane". In realtà, il calcio africano degli ultimi trent'anni ha sempre impressionato per un mix incredibile di potenza, resistenza...
(Rio de Janeiro, Brasile, 04/03/1943) Un grigio plumbeo è sopra di me all’alba, mentre le strade del mondo mi conducono a Marechal Hermes, sobborgo di Rio de Janeiro, dove sopravvivo e riesco a malapena ad arrivare all’aurora del giorno dopo. Ricerco...
(09/01/1948, Wrocław, Polonia) Jan Tomaszewski è probabilmente il più forte portiere polacco di tutti i tempi. Molti lo ricordano per la partita di Wembley contro l'Inghilterra, valida per le qualificazioni ai Mondiali del 1974, che la Polonia pareggiò grazie alle...

I PIÙ LETTI

I NOSTRI PREFERITI