In sole quattro edizioni del torneo di rugby ai Giochi Olimpici, è successo: un rugbista è riuscito a vincere due medaglie d'oro (ben il 50% delle medaglie d'oro in palio!) rappresentando, per di più, due nazioni diverse. Dan Carroll, australiano...
Questa è la storia di come il Kimberley, modesta squadra di Mar del Plata, finì in Mondovisione, e di come il distratto Henri Patrelle perse il lavoro. 10 giugno 1978, Mar del Plata, Coppa del Mondo. Per l'ultimo turno del...
Un secolo di mitologia dei pesi massimi Quando la boxe richiamava 126.000 spettatori dal vivo, sul ring salivano personaggi come Jack Dempsey. Il più fortunati potevano applaudirlo a bordo ring, tutti gli altri, ingoiati da questo enorme blob umano, dovevano...
Quando lo sport mostra il suo volto più degno Pericolosi, pericolanti e molli, anzi mollissimi, sportivi da salotto, levatevi orsù in degna e ritta postura, salutate la patria e gettate via quell’ignobile caramella appiccicosa d’importazione. Parlasi oggi di grandissimi uomini, che...
La storia giocata tra sei corde Quella calda sera del 22 giugno 1938, allo Yankee Stadium, si poteva quasi già sentire l’eco sorda delle bombe del secondo conflitto mondiale. Non mancava poi tanto allo scoppio del conflitto e già due...
Destini che si incrociano, senza sfiorare la palla. Il doppio passo è la finta perfetta. E’ semplice, non richiede troppi funambolismi, è assurdo, perché nega il senso stesso del gesto tecnico. Il doppio passo è una beffa, ti lascia sul...
Tutti vogliono stare all’ombra della fiaccola Ci sono cerchi abbastanza larghi da farci passare un intero continente, sdoganarne le passioni, fare specchio e vetrina per i suoi modelli ed i suoi sogni. Cerchi senza fiamme attorno, attraversati da novelli Achille...
La strana leggerezza dell’essere sportivo Complimenti a Cesare Fiumi ai tempi in cui come esordiente ci trafiggeva con un testo il cui aggettivo che meglio si adatta è leggiadro. Non leggero, ma trasognato e sufficientemente romantico come si chiede a...
Il pubblico di casa supportava il talento sovietico Konstantin Volkov, fischiando sonoramente ogni qualvolta Kozakiewicz si presentava in pedana. Dopo aver messo al sicuro la medaglia d'oro, il polacco si esibì nel gest Kozakiewicza ("gesto di Kozakiewicz") e infranse...
Lo sport e la storia secondo San Tommasi Bambini aprite il Vangelo secondo Tommasi alla pagina duecentotrentacinque e dalla prima lettera di Panatta a Scanagatta leggiamo. Leggiamo della storia del grande tennis, giocato nei quattro angoli del pianeta da campioni leggendari...

I PIÙ LETTI

I NOSTRI PREFERITI