“You cannot be serious” e le altre marachelle del più estroso dei tennisti Talento allo stato puro, genio cristallino, follia (un pò studiata) sul campo. In una parola McEnroe! Mancino irriverente che mise tutti in fila dal 1981 al 1984....
Ascesa e caduta di una nazionale imbattibile e di un regime infame Oggi parliamo di calcio! Scusate, oggi si fa la storia. Perché è la storia che corre veloce nelle pagine del libro di Luigi Bolognini “La squadra spezzata” (Limina 2007). Saetta...
Mario insegnaci a capire il calcio “Come sapete le migliori tattiche nascono a Coverciano … Il Barone Liedholm ha utilizzato la zona lenta, Erickson, buon per lui, quella velocissima e Bearzot quella mista … Io sto parlando invece della Bi-zona...
Un secolo di mitologia dei pesi massimi Quando la boxe richiamava 126.000 spettatori dal vivo, sul ring salivano personaggi come Jack Dempsey. Il più fortunati potevano applaudirlo a bordo ring, tutti gli altri, ingoiati da questo enorme blob umano, dovevano...
C'era da vincere un mondiale, e mai come in quel maledetto 1994 l'impresa sembrava possibile. E allora perché non utilizzare tutti i mezzi? Ma proprio tutti. E così alla squadra della Benetton, guidata da un Flavio Briatore rampante come non mai, si decise...
Il record appartiene a Jacobo Fitz-James, nato Jacobo Maria del Pilar Carlos Manuel Fitz-James Stuart y Falcó, il cui titolo nobiliare era il seguente: XVII Duque de Alba de Tormes, 10th Duke of Berwick, Duque de Arjona, XVII Duque de...
Le Mans, 1986, ottavo Gran Premio della classe 500: Randy Mamola, californiano di San José, uno dei migliori motociclisti a non aver mai vinto un Mondiale, ha un ritardo troppo netto sul di lì a poco iridato Eddie Lawson....
Destini che si incrociano, senza sfiorare la palla. Il doppio passo è la finta perfetta. E’ semplice, non richiede troppi funambolismi, è assurdo, perché nega il senso stesso del gesto tecnico. Il doppio passo è una beffa, ti lascia sul...
La storia giocata tra sei corde Quella calda sera del 22 giugno 1938, allo Yankee Stadium, si poteva quasi già sentire l’eco sorda delle bombe del secondo conflitto mondiale. Non mancava poi tanto allo scoppio del conflitto e già due...
“Quando cade l’acrobata, entrano i clown” è stato l’amaro commento di Michel Platini, al termine di quella che si è rivelata una delle più orrende giornate per il calcio e per lo sport: il 29 maggio 1985 allo Stadio...

I PIÙ LETTI

I NOSTRI PREFERITI