Il 24 aprile del 1996 la selezione nazionale islandese partì per un'amichevole da giocarsi a Tallin contro la nazionale locale. Il 34enne (avrebbe compiuto i 35 di lì a sei giorni) Arnór Guðjohnsen, attaccante dell'Örebro, squadra svedese, oltre che...
Tutti vogliono stare all’ombra della fiaccola Ci sono cerchi abbastanza larghi da farci passare un intero continente, sdoganarne le passioni, fare specchio e vetrina per i suoi modelli ed i suoi sogni. Cerchi senza fiamme attorno, attraversati da novelli Achille...
La favola malinconica di un colono portoghese Questo era Eusebio Da Silva Ferreira. Chiamato da tutto il mondo con il solo nome di battesimo, perché il mondo ha bisogno di miti semplici, “trasportabili” con facilità e cancellabili in fretta, quando...
Ventisette foglie d’argento che illuminarono l’autunno della vecchia Europa E’ un libercolo piccolo, leggero, quasi tascabile. Lo rigiro tra le mani. E’ veramente strano che possa contenere e raccontare tutta l’incredibile storia di ventisette omoni neri, grandi e potenti, che...
Da giovane, il personaggio dei Simpson Moe Szyslak era un pugile semi-professionista il cui nome cambiava al peggiorare del suo aspetto fisico: partito come "Kid Gorgeous" (ragazzo splendido), divenne via via "Kid Presentable" (ragazzo presentabile), "Kid Gruesome" (ragazzo raccapricciante)...
Destini che si incrociano, senza sfiorare la palla. Il doppio passo è la finta perfetta. E’ semplice, non richiede troppi funambolismi, è assurdo, perché nega il senso stesso del gesto tecnico. Il doppio passo è una beffa, ti lascia sul...
Ascesa e caduta di una nazionale imbattibile e di un regime infame Oggi parliamo di calcio! Scusate, oggi si fa la storia. Perché è la storia che corre veloce nelle pagine del libro di Luigi Bolognini “La squadra spezzata” (Limina 2007). Saetta...

Sembra ieri

Perché per il cuore il tempo è solo un dettaglio tra un battito e l’altro Un consiglio dedicato ai birrofili panzoni (incluso il sottoscritto) accaniti telespettatori mondiali: fate un balzo dal divano alla libreria ed appropriatevi di un romanzetto fresco...
La squadra perfetta è esistita veramente Il calcio è uno sport perfetto? Forse sì, perché si gioca con uno strumento sferico. Ma non basta, perché se così fosse condividerebbe questa condizione di superiorità con molti altri sport e perderebbe dunque la...
La strana leggerezza dell’essere sportivo Complimenti a Cesare Fiumi ai tempi in cui come esordiente ci trafiggeva con un testo il cui aggettivo che meglio si adatta è leggiadro. Non leggero, ma trasognato e sufficientemente romantico come si chiede a...

I PIÙ LETTI

I NOSTRI PREFERITI