La strana leggerezza dell’essere sportivo Complimenti a Cesare Fiumi ai tempi in cui come esordiente ci trafiggeva con un testo il cui aggettivo che meglio si adatta è leggiadro. Non leggero, ma trasognato e sufficientemente romantico come si chiede a...
Lo sport e la storia secondo San Tommasi Bambini aprite il Vangelo secondo Tommasi alla pagina duecentotrentacinque e dalla prima lettera di Panatta a Scanagatta leggiamo. Leggiamo della storia del grande tennis, giocato nei quattro angoli del pianeta da campioni leggendari...
Il pubblico di casa supportava il talento sovietico Konstantin Volkov, fischiando sonoramente ogni qualvolta Kozakiewicz si presentava in pedana. Dopo aver messo al sicuro la medaglia d'oro, il polacco si esibì nel gest Kozakiewicza ("gesto di Kozakiewicz") e infranse...
La favola malinconica di un colono portoghese Questo era Eusebio Da Silva Ferreira. Chiamato da tutto il mondo con il solo nome di battesimo, perché il mondo ha bisogno di miti semplici, “trasportabili” con facilità e cancellabili in fretta, quando...
La storia giocata tra sei corde Quella calda sera del 22 giugno 1938, allo Yankee Stadium, si poteva quasi già sentire l’eco sorda delle bombe del secondo conflitto mondiale. Non mancava poi tanto allo scoppio del conflitto e già due...
Questa è la storia di come il Kimberley, modesta squadra di Mar del Plata, finì in Mondovisione, e di come il distratto Henri Patrelle perse il lavoro. 10 giugno 1978, Mar del Plata, Coppa del Mondo. Per l'ultimo turno del...
Omaggio innamorato al baseball La palla sì, ma la mazza non è che vada poi tanto qui da noi. Figuriamoci palla, mazza e guantone assieme. E poi inning, strike, ball. Uno schema cultural-sportivo troppo complicato che mal si addice a noi...
Ascesa e caduta di una nazionale imbattibile e di un regime infame Oggi parliamo di calcio! Scusate, oggi si fa la storia. Perché è la storia che corre veloce nelle pagine del libro di Luigi Bolognini “La squadra spezzata” (Limina 2007). Saetta...
C'era da vincere un mondiale, e mai come in quel maledetto 1994 l'impresa sembrava possibile. E allora perché non utilizzare tutti i mezzi? Ma proprio tutti. E così alla squadra della Benetton, guidata da un Flavio Briatore rampante come non mai, si decise...
Il 24 aprile del 1996 la selezione nazionale islandese partì per un'amichevole da giocarsi a Tallin contro la nazionale locale. Il 34enne (avrebbe compiuto i 35 di lì a sei giorni) Arnór Guðjohnsen, attaccante dell'Örebro, squadra svedese, oltre che...

I PIÙ LETTI

I NOSTRI PREFERITI